Collegati con noi

farmaci

Farmaci ADHD legati a un minor rischio di infezione a trasmissione sessuale

I farmaci per l'ADHD potrebbero ridurre il rischio di infezioni sessualmente trasmissibili, lo studio rileva.

Pubblicato

on

Foto: Rawpixel.com

Per molti con disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), specialmente tra adolescenti e giovani adulti, il rischio di infezioni trasmesse sessualmente (STIs) è comune.

Secondo un nuovo studio, tuttavia, i farmaci presi per il disordine dello sviluppo neurologico potrebbero essere utili per i comportamenti a rischio per la salute. I risultati sono stati pubblicato nellaRivista dell'American Academy of Child and Adolescent Psychiatry.

I ricercatori hanno analizzato le informazioni mediche e sanitarie dal Database di ricerca dell'assicurazione sanitaria nazionale di Taiwan. Hanno studiato i dati di 17,898 adolescenti (di età 12-17) e giovani adulti (di età 18-29) con ADHD, oltre a 71,592 'età e controlli non ADHD compatibili con il sesso' senza storia di infezioni sessualmente trasmissibili.

I dati dei partecipanti sono stati esaminati per il potenziale rischio di infezioni sessualmente trasmissibili, come la gonorrea, la sifilide, l'HIV e l'infezione da clamidia. L'attività di tutti i partecipanti è stata tracciata da gennaio 1, 2001, a dicembre 31, 2009.

"I pazienti con ADHD erano inclini a sviluppare qualsiasi IST dopo aver aggiustato per dati demografici, comorbidità psichiatriche e farmaci ADHD rispetto al gruppo di controllo. Anche i disturbi da uso di sostanze erano associati al rischio di STI ", leggono i risultati.

Sulla base dei risultati, gli adolescenti e i giovani adulti con diagnosi di ADHD hanno avuto una maggiore incidenza di qualsiasi IST e, in giovane età, hanno preso una IST, rispetto alle loro controparti.

Inoltre, i risultati suggeriscono che gli adolescenti e i giovani adulti con ADHD sono a più alto rischio di comorbidità per un altro disturbo psichiatrico, disturbi di uso di sostanze e disturbo del comportamento dirompente.

Inoltre, i ricercatori hanno anche scoperto che i farmaci ADHD a breve e lungo termine negli utilizzatori di sesso maschile riducono significativamente il rischio di sviluppare una STI.

"L'aumento delle prove supporta un'associazione tra ADHD e vari comportamenti a rischio per la salute, come guida rischiosa, abuso di sostanze e comportamenti sessuali a rischio", ha detto Mu-Hong Chen, autore principale dello studio.

"Gli psichiatri clinici [dovrebbero] concentrarsi sul verificarsi di comportamenti sessuali a rischio e il rischio di infezioni sessualmente trasmissibili tra i pazienti con ADHD e sottolineare che il trattamento con farmaci per l'ADHD può essere un fattore protettivo per la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili."

pubblicità

© 2018 Mental Daily. Tutti i diritti riservati.
Il nostro contenuto è a scopo informativo e non deve essere utilizzato come raccomandazione medica o terapeutica.