Collegati con noi

Sociale

Aiutare estranei potrebbe aumentare l'autostima negli adolescenti

I ricercatori scoprono che la generosità è legata a una maggiore autostima negli adolescenti.

Pubblicato

on

Foto: Tumiso / Pixabay

Secondo uno studio, pubblicato nel Journal of Adolescencegli adolescenti che praticano comportamenti prosociali hanno maggiori probabilità di avere una maggiore autostima.

Ricercatori a Brigham Young University hanno iniziato il loro studio analizzando gli adolescenti 619, negli Stati Uniti, e invecchiando tra 11 e 14. I partecipanti sono stati studiati in quattro momenti separati, da 2008 a 2011, in base ai risultati.

È stata utilizzata una valutazione dell'autostima in cui ai partecipanti è stato assegnato un totale di dichiarazioni 10. "Sono soddisfatto di me stesso" e "Mi sento inutile a volte" sono state tra alcune delle affermazioni.

Il comportamento del prosociale è stato misurato da relazioni autonome, in cui i ricercatori si sono concentrati su alcuni aspetti della gentilezza, come ad esempio: "Aiuto le persone che non conosco, anche se non è facile per me".

I risultati hanno rivelato che i partecipanti che hanno mostrato generosità o gentilezza verso gli estranei avevano una maggiore autostima, un anno dopo.

I risultati, tuttavia, suggeriscono che la spinta di fiducia è limitata solo agli atti di gentilezza verso gli estranei, poiché il comportamento prosociale nei confronti degli amici intimi o dei membri della famiglia non ha prodotto risultati simili.

"Sebbene non sia un effetto troppo grande, questo suggerisce un legame stabile tra l'aiutare e sentirsi meglio con se stessi nei primi anni dell'adolescenza", ha detto Laura Padilla-Walke, una ricercatrice BYU.

Lo studio, come suggerisce Padilla-Walke, mette in prospettiva un possibile collegamento tra l'aiuto di estranei e l'identità morale.

"Data l'importanza dell'autostima durante l'adolescenza, questa è una scoperta importante. Suggerisce che potrebbe esserci qualcosa nell'aiutare gli estranei che impattano la propria identità morale o la propria percezione di sé in un modo più significativo di aiutare gli amici oi familiari, sebbene questi siano anche comportamenti benefici ".

Che si tratti di volontariato in una mensa per i poveri o in una struttura di salute mentale, i genitori possono migliorare la fiducia in se stessi dei loro figli avviando opportunità per aiutare chi è meno fortunato, ha dichiarato Padilla-Walke.

"È meglio se gli adolescenti possono vedere direttamente il beneficio del loro aiuto sugli altri. Ciò può aumentare la gratitudine per i giovani e aiutarli a concentrarsi meno sui propri problemi. È anche un modo per aiutarli a incontrare nuovi amici o trascorrere del tempo con la famiglia.

pubblicità

© 2018 Mental Daily. Tutti i diritti riservati.
Il nostro contenuto è a scopo informativo e non deve essere utilizzato come raccomandazione medica o terapeutica.

GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!