Collegati con noi

Sociale

Gli investitori sono prevenuti contro le start-up gestite da donne, i ritrovamenti di uno studio

Le imprenditrici stanno avendo difficoltà a garantire investimenti. I ricercatori sanno perché.

Pubblicato

on

Credito: Shutterstock

Vi siete mai chiesti perché ci sono così poche donne imprenditrici nella Silicon Valley?

Secondo i ricercatori, al California Institute of Technology, le donne hanno difficoltà a ricevere finanziamenti per le loro start-up a causa di pregiudizi di genere.

Lo studio, condotto da Michael Ewens e Richard Townsend, ha esaminato i dati tra 2010 e 2015 di start-up di proprietà di donne sul sito web di investimento AngelList. I ricercatori hanno raccolto dati riguardanti il ​​genere dei fondatori e l'interesse degli investitori.

I risultati suggeriscono che le start-up gestite da uomini hanno maggiori probabilità di ottenere finanziamenti da investitori maschili rispetto a quelle basate sulle donne.

"Le donne sono trattate in modo diverso rispetto alle loro controparti maschili. Ricevono meno interesse e, alla fine, meno finanziamenti da parte degli investitori di sesso maschile ", ha affermato Ewens, uno dei principali ricercatori.

Durante lo studio, i ricercatori hanno anche scoperto che le start-up guidate dalle donne che cercano finanziamenti per gli investimenti su AngelList hanno costituito solo una piccola parte: 16 per cento. Delle start-up che hanno avuto successo su AngelList, solo le percentuali 13.5 erano di proprietà delle donne, in base ai risultati.

È interessante notare, per le donne, i risultati - esclusivamente. puntare a meno finanziamenti da parte degli investitori di sesso maschile. Quando si trattava di investitori femminili, le start-up guidate da donne erano percepite come leggermente più desiderabili.

"Ci siamo chiesti se forse gli investitori delle donne investono nelle donne perché vogliono fare soldi e aiutare le donne", ha affermato Ewens.

I ricercatori hanno esplorato diversi fattori per capire perché le donne investitori preferirebbero più probabilmente le start-up guidate dalle donne; e perché gli investitori maschi sono più motivati ​​a finanziare le start-up degli uomini; guardando al focus settoriale, al potenziale di start-up e all'avversione al rischio.

Cosa hanno trovato? Bene, i ricercatori sono stati lasciati con una sola spiegazione: "discriminazione basata sul gusto".

"Gli investitori di sesso maschile preferiscono semplicemente finanziare società fondate su uomini per ragioni che possono includere il sessismo totale e fattori più sottili, come il desiderio tra i capitalisti di rischio maschili di guidare i giovani imprenditori che ricordano loro stessi", hanno scoperto i ricercatori.

Un modo per contrastare il pregiudizio di genere nell'industria start-up, dicono i ricercatori, è aumentare il numero di investitori femminili. Ma anche allora, la discriminazione sarebbe ancora difficile da contenere, hanno avvertito i ricercatori.

pubblicità

© 2018 Mental Daily. Tutti i diritti riservati.
Il nostro contenuto è a scopo informativo e non deve essere utilizzato come raccomandazione medica o terapeutica.