Collegati con noi

Cognizione

Eliminare l'elettronica può promuovere una qualità del sonno salutare per gli adolescenti

La Penn State rilascia le sue scoperte sul miglioramento della qualità del sonno per i giovani millennial.

Pubblicato

on

Credito: Flickr / Schnappischnap

Nell'era dei millennial, i dispositivi digitali hanno spianata la via per drastici aumenti dei modelli di sonno interrotti, specialmente nei bambini e negli adolescenti.

Sperando di cambiare la situazione, i ricercatori della Penn State hanno rilasciato un manoscritto di ciò che dicono potrebbe contribuire a migliorare la qualità del sonno nei giovani millenari, come pubblicato sulla rivista Pediatria.

Credito: Penn State / Joslyn Neiderer

Secondo i ricercatori, scartando l'elettronica, come smartphone, tablet e laptop, dalla camera da letto e iniziando un'abitudine di sonno salutare può migliorare la qualità del sonno.

Negli Stati Uniti, circa il 30 percento dei bambini in età prescolare e tra 50 percento e 90 percento dei bambini in età scolare hanno riferito di insonnia, sulla base di dati evidenziati dai ricercatori.

"L'uso pervasivo dei media basati sullo schermo è un probabile contributo all'insufficienza del sonno diffusa", hanno osservato i ricercatori.

I fattori che contribuiscono all'insonnia basata sullo schermo includono lo spostamento del tempo, la stimolazione psicologica basata sul contenuto multimediale e gli effetti della luce emessa da un dispositivo digitale, secondo lo studio.

"In una recente revisione sistematica degli studi 67 sul tempo dello schermo e l'uso dei media in giovani e adolescenti (1999-2014), 90% ha rilevato che il tempo di esposizione allo schermo era associato negativamente alla salute del sonno, principalmente attraverso orari di riposo ritardati e riduzione della durata del sonno. ”

Inoltre, i ricercatori hanno anche suggerito che i modelli di sonno sano nell'infanzia e nell'adolescenza possono ridurre il rischio di obesità, comportamenti problematici e persino migliorare la cognizione.

"Proponiamo che il sonno tra i bambini e gli adolescenti dovrebbe essere una priorità nei contesti familiari, scolastici e clinici, così come nelle future ricerche di base, di osservazione e di traduzione".

"La valutazione degli attuali e nuovi interventi sui media digitali è essenziale per tradurre la scienza di base e la ricerca basata sulla popolazione in miglioramenti nel sonno, nella salute e nel benessere", conclude lo studio.

La National Sleep Foundation, oltre al Dr. Charles A. Czeisler, un ricercatore del sonno, ha contribuito allo studio.

pubblicità

© 2018 Mental Daily. Tutti i diritti riservati.
Il nostro contenuto è a scopo informativo e non deve essere utilizzato come raccomandazione medica o terapeutica.

GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!