Collegati con noi

Cognizione

Khamisiyah evidenzia un'esposizione legata agli effetti cognitivi nei veterani della Guerra del Golfo

I ricercatori esaminano una correlazione tra alterazioni strutturali ippocampali ed esposizione al pennacchio di Khamisiyah.

Pubblicato

on

Credito: Acadiana-Neurochirurgia

Secondo uno studio condotto da ricercatori dell'Università della California, a San Francisco, l'esposizione al pennacchio di Khamisiya potrebbe aver significativamente contribuito alla presenza di deficit cognitivi nei veterani della Guerra del Golfo.

Per lo studio, un totale di partecipanti 113, tutti serviti durante la Guerra del Golfo, hanno analizzato particolari regioni del loro cervello utilizzando la risonanza magnetica Tesla. I partecipanti a 62 avevano previsto un'esposizione secondo i modelli di esposizione del Dipartimento della Difesa.

Lo studio ha rilevato che quelli con esposizione prevista avevano ridotto i volumi totali del giro dell'ippocampo e di CA3 / dentato rispetto alla loro controparte.

"I veterani con esposizione prevista avevano volumi più piccoli di ippocampo totale e CA3 / dentato rispetto ai veterani non esposti, anche dopo aver considerato variabili genetiche e cliniche potenzialmente confondenti", ha affermato l'autore principale dello studio.

Uno dei cambiamenti più significativi osservati erano i deficit di memoria, che i ricercatori affermano essere positivamente correlati al volume dell'ippocampo.

"Tra i veterani con esposizione prevista, la performance della memoria è stata correlata positivamente con il volume dell'ippocampo e correlata negativamente con i livelli di esposizione stimati e le difficoltà di memoria riferite."

I risultati dello studio, notano i ricercatori, aggiungono maggiore affidabilità alle precedenti scoperte sull'esposizione a basso livello agli agenti chimici nervosi dalla demolizione dei pozzi di Khamisiya e ai suoi effetti sulla struttura del cervello.

"Questi risultati replicano ed estendono la nostra precedente scoperta che l'esposizione a basso livello agli agenti chimici nervosi dalla demolizione dei pozzi di Khamisiyah ha effetti dannosi e duraturi sulla struttura e sulla funzione del cervello".

Lo studio è stato pubblicato nella Journal of Occupational and Environmental Medicine.

pubblicità

© 2018 Mental Daily. Tutti i diritti riservati.
Il nostro contenuto è a scopo informativo e non deve essere utilizzato come raccomandazione medica o terapeutica.