Collegati con noi

Cyberspazio

WikiLeaks mostra come la CIA potrebbe camuffare hackings

Pubblicato

on

Foto: Maxpixel.com

WikiLeaks ha ancora una volta aperto il suo Vault 7. Tuttavia, questa volta, i documenti trapelati potrebbero dare una visione del quadro anti-forense della CIA chiamato "Marble".

Secondo Specchio giornaliero, gli ultimi file della CIA affermano che l'agenzia di spionaggio può camuffare i suoi attacchi hacker come il lavoro di potenze straniere.

Come parte dei file del codice sorgente 676, WikiLeaks asserisce che, oltre all'inglese, i file di Marble contengono diverse lingue tra cui cinese, russo, coreano, arabo e farsi.

Se fosse vero, ciò consentirebbe all'agenzia di spionaggio di manipolare dati forensi di attacchi di hacking e di società antivirus, afferma WikiLeaks.

"Ad esempio, ha detto Wikileaks, può far finta che la lingua parlata del creatore del malware non sia l'inglese americano, ma il cinese" il Daily Mirror segnalati.

Inoltre, i documenti suggeriscono che Marble potrebbe condurre gli investigatori forensi a conclusioni errate; anche i falsi messaggi di errore possono essere nascosti.

Marmo presumibilmente funziona rendendo frammenti di testo nel malware della CIA invisibili dalle ispezioni visive.

"Questo è l'equivalente digitale di uno strumento CIA specializzato per posizionare copertine sul testo in lingua inglese sui sistemi di armi prodotte dagli Stati Uniti prima di consegnarli agli insorti segretamente sostenuti dalla CIA".

All'inizio di questo mese, un tesoro di documenti è stato anche trapelato sostenendo che i prodotti tecnologici tradizionali come telefoni, televisori, tablet e persino i veicoli integrati con GPS potrebbero essere soggetti all'hacking della CIA.

pubblicità

© 2018 Mental Daily. Tutti i diritti riservati.
Il nostro contenuto è a scopo informativo e non deve essere utilizzato come raccomandazione medica o terapeutica.