Collegati con noi

Salute Mentale

I ricercatori dell'UNC trovano la speranza di curare l'autismo prima che i sintomi abbiano inizio

Pubblicato

on

Autism-bambini-studio
Credito: Shutterstock

Ricercatori dell'Università della Carolina del Nord a Chapel Hill potrebbero aver scoperto un modo per predire l'autismo nei bambini prima che i sintomi inizino.

Il predittore è stato trovato da Mark Shen, uno studioso post-dottorato, e dal suo team di ricercatori, come pubblicato sulla rivista Biological Psychiatry.

Secondo WRAL, la famiglia Kollins ha dato ai ricercatori la luce verde di far partecipare i loro due bambini allo studio UNC; Figlio di 4 anni, Grayson e 10, la figlia di un mese Evelyn.

I bambini piccoli erano importanti per lo studio per rilevare l'autismo precoce. I ricercatori hanno affermato che la fascia di età ha il più alto rischio di sviluppare l'autismo.

Nel caso di Grayson, è stato diagnosticato all'età 2 e sei mesi e ha mostrato segni precisi di autismo.

Le scansioni MRI dei neonati a sei mesi, un anno e due anni mostrano cambiamenti nell'attività cerebrale che indicano se sono a basso o alto rischio di sviluppare l'autismo, come suggerito da Shen.

I principali cambiamenti nel cervello, in cui i ricercatori hanno trovato un bambino di sei mesi, erano la quantità eccessiva di liquido spinale cerebrale. I ricercatori hanno definito questa una anormalità cerebrale molto importante.

Il fluido spinale cerebrale è associato allo sviluppo del cervello e può essere la chiave per predire l'autismo prima che i sintomi inizino nei bambini.

Il liquido spinale cerebrale viene solitamente drenato e sostituito almeno quattro volte al giorno.

"E la ragione per cui è importante è che stia costantemente filtrando queste proteine ​​infiammatorie", ha affermato Shen.

I ricercatori hanno notato che fino alla percentuale di 70 di bambini che mostravano segni di aumento del liquido spinale cerebrale sarebbero stati successivamente diagnosticati con autismo.

Le nuove scoperte gettano luce su un disturbo che colpisce milioni di persone, e i ricercatori stanno cercando di capire l'autismo prima che si sviluppi.

"Significa che potremmo anticipare l'effettivo verificarsi dell'autismo prima che compaiano i sintomi, prima che appaiano i cambiamenti del cervello, in un momento in cui il cervello è più malleabile", hanno concluso i ricercatori.

pubblicità

© 2018 Mental Daily. Tutti i diritti riservati.
Il nostro contenuto è a scopo informativo e non deve essere utilizzato come raccomandazione medica o terapeutica.