Collegati con noi

Sociale

La solitudine può essere parzialmente genetica, i ricercatori trovano

Pubblicato

on

Foto: Pixabay

La solitudine potrebbe essere nel tuo DNA, suggerisce un nuovo studio dell'Università della California, San Diego Health Sciences.

Secondo i ricercatori, la solitudine è associata a una scarsa salute fisica e mentale, che è un predittore più forte della morte precoce rispetto all'obesità, Science Daily scrive.

Abraham Palmer, Ph.D., professore di psichiatria e vicepresidente per la ricerca di base presso la Scuola di Medicina dell'Università di San Diego, ha condotto lo studio in cui sono stati osservati oltre 10,000 partecipanti di 50 e oltre. In sostanza, i ricercatori hanno iniziato a esaminare un potenziale legame tra la genetica e i sintomi della solitudine, come il nevroticismo e gli episodi depressivi.

Sebbene lo studio abbia evidenziato l'importanza della genetica negli individui che sperimentano una costante solitudine, è stato stabilito che i fattori ambientali giocano ancora un ruolo più importante in questo tipo di comportamento.

Nello studio, Palmer, insieme al suo team di ricercatori, ha esaminato i partecipanti utilizzando un sondaggio di tre domande:

  • Quante volte ti senti che ti manca la compagnia?
  • Quanto spesso ti senti escluso?
  • Quanto spesso ti senti isolato dagli altri?

Inoltre, i risultati hanno concluso che la solitudine ha un'alta associazione con la genetica, tuttavia, lo stesso non si può dire delle persone che soffrono di schizofrenia o disturbo bipolare - le prove sono deboli.

Palmer e il suo team di ricercatori hanno un "predittore genetico" nelle opere. Questo predittore aiuterà i ricercatori a ottenere una migliore comprensione di come la solitudine sia influenzata dai meccanismi molecolari.

pubblicità

© 2019. Mental Daily. All Rights Reserved.
Il nostro contenuto è a scopo informativo e non deve essere utilizzato come raccomandazione medica o terapeutica.

GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!